Text Size
18 gen, 2018

logopsscolori

Abitare la città

come  un bene da coltivare.

In evidenza
Accoglienza Che cosa è sociale?

Che cosa è sociale?

Sociale è una via stretta, con curve a gomito, che ripidissima sbuca in una trafficata strada di Lamezia Terme: è il percorso verso la città dalla sede di Comunità Progetto Sud.

Sociale sono le due auto di Nunzia e Marco, persone disabili che operano nella comunità, parcheggiate davanti alla sede in una recente notte di pioggia come tante.

Sociale è la scelta, nel 2002, di prendere in uso un palazzo confiscato alla potente cosca locale dei Torcasio, quando nessuno osava proporsi per la gestione; o il sostegno dato ad imprenditori locali antiracket o un bell’orto ricavato dal terreno incolto su un’area dominata da un’altra ‘famiglia’. 

Sociale è l’impegno quotidiano che da 33 anni la Comunità porta avanti, in collegamento a CNCA, con associazioni, cooperative sociali e iniziative su tossicodipendenze, disabilità, nomadi, malattia mentale, legalità e lotta alla ‘ndrangheta.

Sociale è il susseguirsi di intimidazioni pubbliche ed esplicite minacce di morte rivolte verso chi guida Progetto Sud, don Giacomo Panizza, prete della diocesi di Brescia impiantato in Calabria.

Sociale è misurarsi con chi, sotto i tuoni e il diluvio di pioggia, tra il 2 e il 3 novembre, ha tagliato i cavi dei freni e manomesso il sistema ABS delle due auto di Nunzia e Marco, progettando un attentato che poteva avere conseguenze drammatiche per soci e operatori che al mattino avrebbero usato le auto per le consuete attività. 

Sociale non è svolgere attività assistenziali, è stare dentro le fatiche e le contraddizioni di un territorio, è giocarsi oltre il calcolo di convenienza, è imparare ad avere uno sguardo ampio, è mettere mano dove tutti sanno che andrebbero messe e nessuno lo fa.

Sociale è non lasciare che questi accadimenti riguardino il Sud; è esprimere in maniera pubblica amicizia e sostegno alla Comunità e a Giacomo; è stabilire ponti con realtà che troppo crediamo ‘altre’ da noi; è aprire gli occhi per tutte le infiltrazioni malavitose che percorrono anche nel nordest attività economiche, speculazioni finanziarie, grandi appalti;

... è, insomma, chiedersi cosa possiamo imparare di ‘sociale’ da una cesoia che trancia i freni di due automobili a mille chilometri da noi.

marco vincenzi
per La Voce dei Berici, nov 2009
Non ultimo...

4 A...

Sostieni...

Volontari...

il GAS

Fogli Vaganti

Link...

Developed By Powered By
Copyright 2010 Progetto sulla Soglia
Torna su
[ Reset Settings ]